Finestre Internorm in Val Fontanabuona

Finestre Internorm in Val Fontanabuona

Ad inizio 2024 abbiamo iniziato e portato a termine alcune installazioni di serramenti a Moconesi, in Val Fontanabuona.

Prima di descriverti il tipo di intervento realizzato, ti mostro la recensione della cliente lasciata sulla nostra pagina Google.

Finestre Internorm in Val Fontanabuona: le esigenze della cliente

In questo lavoro dovevamo coniugare alcuni fattori importanti:

  • Esigenze estetiche precise, quali la richiesta di un prodotto molto luminoso e minimale.

  • La necessità di un isolamento termico ottimale, considerato che il fabbricato sorge in una zona vicino al fiume, di sua natura abbastanza umida.

  • La previsione di interventi di isolamento delle pareti perimetrali con insufflaggio dell’intercapedine.

Finestre Internorm in Val Fontanabuona: il sopralluogo

Durante il sopralluogo abbiamo risolto alcuni dubbi della cliente, in quanto era prevista in principio la realizzazione di ante singole anche per le porte finestre.

Questa soluzione però nonostante sia la più bella esteticamente, non era funzionale all’utilizzo della casa.

Gli ambienti non eccessivamente spaziosi e il posizionamento dell’arredo, avrebbero reso le ante singole di difficile utilizzo, perché l’ingombro in fase di apertura sarebbe stato di oltre 1,20 m.

Finestre Internorm in Val Fontanabuona: scelta del prodotto

Per venire incontro alle esigenze estetiche e di isolamento termico della cliente, abbiamo optato per il prodotto top di gamma della linea Internorm in PVC, il KF 520.

Si tratta un prodotto innovativo che ci consente di ottenere:

  • Elevata pulizia estetica grazie alla complanarità anta/telaio e l’assenza di fermavetro.
  • Elevata luminosità, grazie ai profili piccoli e al nodo centrale di soli 80 mm nella versione a due battenti.
  • Elevatissimo isolamento termico, grazie al telaio da 90 mm di profondità e al triplo vetro di serie da 48 mm.

Finestre Internorm in Val Fontanabuona: scelta del prodotto

Abbiamo installato i serramenti in modalità no rifascio rimuovendo completamente i vecchi infissi senza opere murarie.

Abbiamo utilizzato nastri termo espandenti, per avere la miglior tenuta possibile sul perimetro dei serramenti.

Siamo riusciti anche ,grazie alle spalline interne perfettamente a piombo, a realizzare un’installazione con finitura minimale.

Il mio consiglio infatti è quello di utilizzare un prodotto come KF520 in condizioni di lavoro in cui possiamo evitare le coprifilature interne, che andrebbero a togliere bellezza ad un prodotto con la particolarità della complanarità interna.

Per dare il servizio completo alla cliente, ovviamente ci siamo occupati di smaltire il vecchio infisso in discarica con formulario a norma di legge e abbiamo provveduto a redigere la pratica Enea per lo sgravio fiscale in Ecobonus.

Se vuoi trasformare la tua casa e renderla più bella, più calda e più sicura compila il form seguente

Ti ricontattiamo sempre entro 4 giorni,

Ti aspettiamo
Marco Asti

Facebook Comments

Share this post