fidelizar-cliente-contento

Cambiare infissi: come ottenere un perfetto isolamento acustico e termico e rimanere pienamente soddisfatti

Oggi voglio raccontarti come abbiamo soddisfatto un cliente.

Da un paio di mesi abbiamo ultimato i lavori di sostituzione delle finestre nello Studio Odontoiatrico Associato di Chiavari (GE), in via San Rufino 44.

Si tratta di un importante studio con 5 medici soci, un immobile molto grande con più di 10 finestre molto grandi e la cui installazione richiedeva particolare attenzione, considerato la vicinanza delle stesse alle “poltrone del dentista”, impossibili da spostare.

Il Dr. Corrado Cavalca, è stato così gentile da rilasciarci una testimonianza video, dove spiega esattamente come li abbiamo aiutati a rendere il loro studio ancora più comodo e funzionale, soprattutto nell’interesse dei loro pazienti.

 

Le problematiche da risolvere erano molte e differenti tra loro.

Sì, lo ammetto alcune erano molto semplici come dotare le nuove finestre di un apertura a vasistas o farle bicolore per rispettare l’estetica condominiale.

Le altre però erano più complesse come ad esempio:

  • ottenere un perfetto isolamento termico ed acustico
  • rimuovere i vecchi serramenti dovendo lavorare in spazi angusti, perché la poltrona del dentista, è fissata direttamente al pavimento perciò non era possibile toglierle durante la lavorazione.

Ma andiamo con ordine.

Voglio sfruttare questo articolo, per raccontarti quale processo è avvenuto, per avere una testimonianza di stima simile da parte di un cliente.

Ora sia chiaro, “Non abbiamo fatto nulla di speciale”

Abbiamo solo fatto il nostro lavoro come facciamo ogni giorno.

Ma voglio raccontarti lo stesso cos’è accaduto.

Inizio raccontandoti cosa Non abbiamo fatto.

Non abbiamo chiesto di inviarci le misure.

Non abbiamo mostrato tutti i nostri modelli in esposizione.

Non abbiamo inviato un freddo preventivo via mail, zeppo di dati tecnici, Senza aver visto il lavoro e Senza esserci resi prima conto delle reali esigenze del cliente.

Ti sembra strano?

Probabilmente sì.

Se consideri che il primo passo è richiedere preventivi su preventivi con portali dedicati, visite nei showroom e mail, mi permetto di dire che lavoriamo in maniera completamente differente.

Se invece, avessimo fatto come tutti gli altri, inviando il preventivo più economico da bravi soldatini, non avremmo risolto alcun problemi.

Anzi avremmo fatto perdere tempo ad un professionista che tempo da perdere a guardare preventivi non ne ha.

Perché un professionista non ha tempo per valutare un freddo preventivo?

Perché riempire la sua scrivania di preventivi, avrebbe SOLO aumentato la sua incertezza.

Un professionista che aveva un reale bisogno di migliorare il comfort del proprio luogo di lavoro per se e soprattutto per i suoi pazienti, non ha tempo da perdere con scartoffie.

Pretende solo essere seguito da persone competenti che gli risolvano i problemi SENZA CREARNE ALTRI e soprattutto che eventuali imprevisti non intralcino la sua attività quotidiana.

Non gli interessa conoscere il numero di camere, quali rinforzi ci sono nel telaio, la composizione dei vetri etc etc.

Comunicando un freddo preventivo, avremmo anche noi sprecato il nostro tempo, che ha un costo e non è per forza dovuto, per questo motivo, Non facciamo mai preventivi senza aver valutato il lavoro e le necessità specifiche del cliente, sia che si tratti di un medico che vuole rendere lo studio più confortevole per se e per i suoi pazienti, sia che dall’altra parte ci sia un privato che ha necessità differenti per casa sua.

Cosa abbiamo fatto per aiutare il Dr Cavalca e i medici dello studio associato?

Abbiamo fissato un appuntamento direttamente nello studio, un sabato mattina, quando l’attività dello studio è ferma o pressoché minima.

Abbiamo ascoltato attentamente il Dr. Cavalca, mentre ci raccontava quali erano i problemi presenti, che voleva assolutamente risolvere.

  • Elevate spese di riscaldamento dello studio
  • Spifferi, che data la vicinanza delle poltrone alle finestre potevano creare disagio per i pazienti (anche se in quei momenti non pensano affatto agli spifferi 🙂 ).
  • Necessità di proteggere i pazienti dai raggi solari nelle finestre esposte a sud.
  • Dare ulteriore pregio estetico allo studio.

Ma questi erano solo gli aspetti primari del lavoro.

In questo caso, c’erano delle esigenze che dovevano essere per forza essere soddisfatte, per Non Creare Problemi allo Studio ed al corretto svolgimento della sua attività.

Dover soddisfare le aspettative di 5 medici,sul loro luogo di lavoro, è una sfida importante

  • Uno studio dentistico, è innanzitutto un insieme di medici, quindi professionisti impegnati dalla mattina alla sera.
  • Un medico, non può sospendere i lavori di studio per sostituire le finestre, ne avere operai che girano negli studi, visto che ha il dovere di proteggere la privacy dei pazienti.
  • Un medico Non ha tempo di stare dietro a intoppi da cantiere.
  • Uno studio dentistico, come qualsiasi studio medico, deve essere perfettamente pulito, per il rispetto dei propri pazienti.

E non meno importante, dovevamo eseguire i lavori senza poter rimuovere le poltrone fissate a terra.

Quindi noi per primi, non vogliamo creare disagi evitabili a nessun cliente.

Perciò abbiamo voluto ripagare la fiducia riposta dallo studio

  • Installando le nuove finestre per 3 sabati consecutivi.
  • Dando la possibilità di pulire lo studio in tempo per la riapertura.

>> Questo significa stare dalla parte del cliente!!! <<

Si va bene Valentina, ma non vorrai mica dirmi che il cliente ti ha lasciato carta bianca anche sui costi?

Ovviamente NO!!!

Anche io, del resto quando devo fare degli acquisti “importanti” mi faccio attentamente i conti in tasca.

Perciò abbiamo parlato chiaramente, senza ricorrere alla “tecnica dello sconto farlocco”  e analizzate tutte le richieste e le necessità dello studio, abbiamo dato al cliente un budget di spesa per eseguire i lavori in maniera corretta, senza trascurare nessun dettaglio. 

In conclusione abbiamo:

  1. Ascoltato le Esigenze dello Studio
  2. Stabilito la soluzione e le modalità di lavoro specifiche per questo progetto, ovviamente con il nostro Sistema Finestra Plus.
  3. Consigliato un serramento con le caratteristiche ideali alla situazione

 

E cosa che ti lascerà di stucco, Prima abbiamo definito modalità e tempistiche di lavoro, Dopo abbiamo consigliato il serramento ideale per le esigenze dello studio.

PROVARE PER CREDERE!!! 

Prova ad andare in qualsiasi negozio di finestre e poi dimmi da dove comincerà la soluzione ai tuoi problemi.

Scommetto che la prima cosa è stata partire dal punto 3, mostrandoti finestre su finestre “le migliori per qualità” e imparerai a tue spese, quanta confusione ti creerà vedere decine di finestre diverse, dovendo valutare parametri tecnici di difficile comprensione.

Valentina, perché nei tuoi articoli non ci dici che finestre installi?

Se pensi che installo finestre da sottocosto, sono felice di doverti deludere. 

Anzi, posso dire tranquillamente che installiamo finestre molto belle e realizzate in maniera impeccabile.

Faccio questo lavoro da quasi 9 anni e con il tempo e l’esperienza ho capito che la finestra è SOLO la conseguenza delle tue necessità. 

Però, oggi voglio accontentarti dato che immagino la tua curiosità.

Perciò voglio concludere l’articolo mostrandoti quale finestra abbiamo utilizzato per questo progetto, perché anche l’occhio vuole la sua parte.

Abbiamo optato per il KF200 di Internorm, un serramento in Pvc con rivestimento esterno in Alluminio per rispettare il colore del condominio, rifinito con una pellicola finto legno bianco all’interno per donare un tocco di esclusività, richiesto dai nostri clienti.

Si tratta di un prodotto di fascia medio alta che ci permette di creare soluzioni particolari, come ad esempio queste bellissime veneziane integrate nell’anta, scelte per l’occasione di colore grigio argento per abbinarle alla maniglia.

La finestra può essere personalizzata in ogni suo componente, rendendola ideale per qualsiasi stile di design, dal classico arrotondato al moderno squadrato.

Inoltre, cosa a cui do molta importanza, i profili sono piccoli e il nodo centrale ridotto, lasciano spazio al vetro, quindi spazio alla luce

Ora, come hai potuto vedere, lo studio è molto soddisfatto del lavoro fatto e sono sicuro che anche i pazienti non faranno a meno di notarlo. Come non faranno a meno di notare quanto i medici tengano al loro studio come fosse casa loro.

Avere un ambiente di lavoro curato ed esclusivo, magari non vende da se, ma è di sicuro un ottimo biglietto da visita. Comunica serietà e attenzione per i dettagli, che in fondo sono tutto quello che le persone cercano in un professionista.

==================================================================================================================================================================================================

Vuoi che le tue Nuove Finestre Siano realizzate ed Installate su misura per le Tue Esigenze, rimuovendo Anche il Telaio della Tua Vecchia Finestra, Senza Opere Murarie?

Contattaci pure senza impegno, quando vuoi. Sarò felice di darti maggiori informazioni sul nostro sistema di Montaggio Finestra Plus“La Finestra che non ti fa perdere luce”

Scrivici a info@isolandiachiavari.com o chiama il numero verde 800.913.203

Spero di sentirti presto

Valentina Biggio (Titolare di Isolandia Finestra Plus)

P.S:Hai già Sostituito le Finestre?

Scarica la Guida Gratuita I 3 Pericoli Nascosti della Sostituzione delle Finestre.

P.P.S:Vuoi vedere come è venuto il lavoro?

 

Eccoti una piccola gallery dell’installazione.

 

Hai trovato utile l'articolo?

Clicca sulle stelle per votare

Media voto / 5.

Se hai trovato l'articolo utile, condividi su Facebook...

Qualcun'altro potrebbe aver bisogno di sapere

Share this post

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email